sabato 9 settembre 2017

La Virgen de Covadonga : Maria a capo della Reconquista

Il 9 settembre il Messale Proprio del Regno di Spagna celebra la festa della Beata Vergine Maria di Covadonga. Secondo la tradizione la Madonna - la Donna forte cercata da Salomone, la novella Giuditta, terribile come esercito schierato a battaglia - apparve in soccorso delle milizie cristiane guidate da Pelagio, primo Principe delle Asturie, durante la battaglia di Covadonga del 28 maggio 722. Alle preghiere di don Pelagio, patrocinate dalla Vergine benedetta, i Mori, battuti e fuggiaschi, furono inghiottiti dalla terra. La vittoria diede inizio alla guerra di liberazione della Spagna cattolica dagli occupanti maomettani, sotto l'alto comando della Madre di Dio.



INTROITUS
Iudith 13,31.- Benedicta tu a Domino in omni tabernaculo Iacob, quoniamin omni gente quæ audierit nomen tuum, magnificabitur super te Deus Israel. ~~ Isai. 12, 5.- Cantate Domino, quoniam magnifice fecit: annuntiate hoc in universa terra. ~~ Gloria ~~ Benedicta tu a Domino in omni tabernaculo Iacob, quoniamin omni gente quæ audierit nomen tuum, magnificabitur super te Deus Israel.

Iudith 13,31.Benedetta tu dal Signore in ogni tenda di Giacobbe, poiché a motivo tuo sarà magnificato Iddio in ogni popolo che udrà il tuo nome ~~ Isai. 12, 5.- Cantate inni al Signore, perché ha fatto cose grandiose, ciò annunziate in tutta la terra. ~~ Gloria  ~~ Benedetta tu dal Signore in ogni tenda di Giacobbe, poiché a motivo tuo sarà magnificato Iddio in ogni popolo che udrà il tuo nome


Gloria


ORATIO
Oremus
Omnipotens et misericors Deus, qui ad defensionem populi christiani in beatissima Virgine Maria perpetuum auxilium mirabiliter constituisti: concede propitius; ut tali præsidio muniti certantes in vita, victoriam de hoste maligno consequi valeamus in morte. Per Dominum nostrum Iesum Christum Filium tuum: Qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

Preghiamo
Onnipotente e misericordioso Iddio, che hai mirabilmente posto nella beatissima Vergine Maria un perpetuo aiuto a difesa del popolo cristiano: concedici, propizio, che, protetti da tale presidio durante la lotta della nostra vita, possiamo in morte conseguire la vittoria sul maligno nemico. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

LECTIO
Lectio libri Sapientiæ.
Eccli 24:23-31
Ego quasi vitis fructificavi suavitatem odoris: et flores mei fructus honoris et honestatis. Ego mater pulchræ dilectionis et timoris et agnitionis et sanctæ spei. In me gratia omnis viæ et veritatis: in me omnis spes vitæ et virtutis. Transitte ad me, omnes qui concupiscitis me, et a generationibus meis implemini. Spiritus enim meus super mel dulcis, et hereditas mea super mel et favum. Memoria mea in generationes sæculorum. Qui edunt me, adhuc esúrient: et qui bibunt me, adhuc sítient. Qui audit me, non confundétur: et qui operantur in me, non peccabunt. Qui elucidant me, vitam æternam habebunt.

Come una vite, io produssi pampini di odore soave, e i miei fiori diedero frutti di gloria e di ricchezza. Io sono la madre del bell'amore, del timore, della conoscenza e della santa speranza. In me si trova ogni grazia di dottrina e di verità, in me ogni speranza di vita e di virtù. Venite a me, voi tutti che mi desiderate, e dei miei frutti saziatevi. Poiché il mio spirito è più dolce del miele, e la mia eredità più dolce di un favo di miele. Il mio ricordo rimarrà per volger di secoli. Chi mangia di me, avrà ancor fame; chi beve di me, avrà ancor sete. Chi mi ascolta, non patirà vergogna; chi agisce con me, non peccherà; chi mi fa conoscere, avrà la vita eterna.

GRADUALE
Eccli. 24, 6
Ego feci in cœlis ut oriretur lumen indeficiens, et sicut nebula texi omnem terram.
Prov. 8, 34
Beatus homo qui audit me, et qui vigilat ad fores meas quotidie, et observat ad postes ostii mei.

Io ho fatto sorgere nel cielo una luce indefettibile e come vapore ho coperto tutta la terra.
V. Beato l’uomo che mi ascolta, che ogni giorno vigila alla mia porta, che guarda attentamente la soglia del mio uscio.

ALLELUIA
Alleluia, alleluia
Prov. 8, 35
Qui me invenerit, inveniet vitam, et hauriet salutem a Domino. Alleluia 

Alleluia, alleluia
Chi mi avrà trovato, troverà la vita e attingerà la salvezza dal Signore. Alleluia

EVANGELIUM
Sequentia  sancti Evangelii secundum Lucam.
Luc 11, 27-28
In illo témpore: Loquente Iesu ad turbas, extollens vocem quædam múlier de turba, dixit illi: Beatus venter, qui te portavit, et ubera, quæ suxísti. At ille dixit: Quinimmo beati, qui audiunt verbum Dei, et custodiunt illud.

In quel tempo, mentre Gesù parlava alla folla, avvenne che una donna, tra la folla, alzò la voce e disse: «Beato il seno che ti ha portato e il petto che ti ha nutrito». Ma egli disse: «Beati, piuttosto, coloro che ascoltano la parola di Dio, e la custodiscono».

OFFERTORIUM
Esther. 14, 19
Deus fortis super omnes, exaudi vocem auxilium Genitricis tuæ implorantium, qui nullam aliam spem habent, et libera nos de manu iniquorum. Alleluia 

O Dio forte su tutti, esaudici la voce di coloro che implorano l’aiuto della tua Madre, poiché non hanno null’altra speme, e liberaci dalla mano degli iniqui. Alleluia

SECRETA
Pro religionis christianæ triumpho hostias placationis tibi, Domine, immolamus: quæ ut nobis proficiant, opem auxiliatrix Virgo præstet, per quam talis perfecta est victoria. Per Dominum nostrum Iesum Christum Filium tuum: Qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

O Signore, per il trionfo della Religione  Cristiana  ti immoliamo questo sacrificio e affinché esso a noi sia giovevole garantisca il suo intervento la Vergine Ausiliatrice per cui fu ottenuta una tal vittoria. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

COMMUNIO
Ps 147, 9
Non fecit taliter omni nationi, et iudicia sua non manifestavit eis.

Così non ha fatto con nessun altro popolo, non ha manifestato ad altri i suoi precetti

POSTCOMMUNIO
Oremus
Adesto, Domine, populo, qui partecipatione Corporis et Sanguinis tui reficientur: ut sanctissima tua Genitrice auxiliante, ab omni malo et periculo liberetur, et in omni opere bono custodiatur: Qui vivis et regnas cum Deo Patre in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia sæcula sæculorum. Amen.

Preghiamo
Assisti, o Signore, il popolo che si è ristorato colla partecipazione al tuo Corpo e al tuo Sangue, onde coll’aiuto della tua Santissima Madre, sia liberato da ogni male e da ogni pericolo e sia custodito in ogni opera buona : Tu che sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.





Nessun commento:

Posta un commento

Supplica a Nostra Signora di Loreto

"È provato da testimoni degni di fede che la Santa Vergine, dopo aver trasportato per l’onnipotenza divina, la sua immagine e la prop...