martedì 17 luglio 2018

Sant'Alessio Confessore

Dal Martirologio Romano: "A Roma sant'Alessio Confessore, figlio del Senatore Eufemiano. Egli, nella prima notte delle nozze, partito di casa lasciando intatta la sposa, e, dopo lunga peregrinazione, tornato a Roma, con nuova arte deludendo il mondo, rimase incognito per diciassette anni nella casa patema, alloggiatovi come povero; ma dopo la morte, riconosciuto per una voce che si udì nelle chiese di Roma e per un suo scritto, al tempo del Papa Innocenzo primo, fu con sommo onore trasferito alla chiesa di san Bonifacio, dove rifulse per molti miracoli".



PRORIUM MISSAE
Ex Proprio Missarum pro Clero Almae Urbis ejusque Districtus

Duplex


INTROITUS
Gen 12, 1.- Egredere de terra tua, et de cognatione tua, et de domo patris tui, et veni in terram quam monstrabo tibi.  ~~  Ps 44, 11-12.- Obliviscere populum tuum, et domum patris tui: et concupiscet rex decorem tuum.  ~~  Glória  ~~  Egredere de terra tua, et de cognatione tua, et de domo patris tui, et veni in terram quam monstrabo tibi.

Gen 12, 1.- Vattene dal tuo paese, dalla tua patria e dalla casa di tuo padre, verso il paese che io ti indicherò.  ~~  Ps 44, 11-12.- Dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre: al re è grandemente piaciuta la tua bellezza.  ~~  Gloria  ~~  Vattene dal tuo paese, dalla tua patria e dalla casa di tuo padre, verso il paese che io ti indicherò.



Gloria



ORATIO

Orémus.

Deus, qui beatum Alexium Confessorem tuum in mundi contemptu mirabilem effecisti: praesta, quaesumus; ut,intercesionis ejus auxilio, fideles tui terrena despiciant et ad coelestia semper aspirent. Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.


Preghiamo.

Dio, che hai reso ammirabile nel disprezzo del mondo il tuo beato Confessore Alessio: fa’, te ne preghiamo, che i tuoi fedeli, mercè l’aiuto della sua intercessione, disprezzino i beni terreni e aspirino sempre a quelli celesti. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.


LECTIO

Léctio Epístolæ beáti Pauli Apóstoli ad Timótheum.

1 Tim 6:6-12

Caríssime: Est quæstus magnus píetas cum sufficiéntia. Nihil enim intúlimus in hunc mundum: haud dúbium, quod nec auférre quid póssumus. Habéntes autem aliménta, et quibus tegámur, his conténti simus. Nam qui volunt dívites fíeri, incídunt in tentatiónem et in láqueum diáboli, et desidéria multa inutília et nocíva: quæ mergunt hómines in intéritum et perditiónem. Radix enim ómnium malórum est cupíditas: quam quidam appeténtes, erravérunt a fide, et inseruérunt se dolóribus multis. Tu autem, o homo Dei, hæc fuge: sectáre vero justítiam, pietátem, fidem, caritátem, patiéntiam, mansuetúdinem. Certa bonum certámen fídei, apprehénde vitam ætérnam.


Carissimo, gran guadagno è la pietà, se induce a contentarsi del necessario. Nulla infatti abbiamo portato in questo mondo: e non c'è dubbio che nulla porteremo via. Ma avendo gli alimenti e di che coprirci, contentiamoci. Perché quelli che vogliono arricchire si espongono a tentazioni, ai lacci del diavolo, a molti inutili e nocivi desideri, che sommergono gli uomini nella morte e nella perdizione. Radice infatti di tutti i mali è la cupidigia: per amor della quale alcuni hanno deviato dalla fede, e si sono creati molti dolori. Ma tu, uomo di Dio, fuggi l'avarizia; bada piuttosto alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla dolcezza. Combatti la buona battaglia della fede, conquista la vita eterna.


GRADUALE

Jer 12, 7

Reliqui domum meam

Ps 72, 28

Quia bonum mihi est adhaerere Deo: ponere in Domino Deo spem meam


Ho lasciato la mia casa.

V. Il mio bene è aderire a Dio: riporre nel Signore Iddio la mia speme


ALLELUIA

Allelúja, allelúja

Ps 5, 8; 131, 14

Introibo in domum tuam: hæc requies mea in sæculum sæculi; hic habitabo, quoniam elegi eam. Allelúja.


Alleluia, alleluia.

Entrerò nella tua casa: essa è il mio riposo per sempre; qui abiterò, perché l'ho eletto. Alleluia.


EVANGELIUM

Sequéntia  sancti Evangélii secúndum Matthaeum.

Matt 19:27-29

In illo témpore: Dixit Petrus ad Jesum: Ecce, nos relíquimus ómnia, et secúti sumus te: quid ergo erit nobis? Jesus autem dixit illis: Amen, dico vobis, quod vos, qui secúti estis me, in regeneratióne, cum séderit Fílius hóminis in sede majestátis suæ, sedébitis et vos super sedes duódecim, judicántes duódecim tribus Israël. Et omnis, qui relíquerit domum, vel fratres, aut soróres, aut patrem, aut matrem, aut uxórem, aut fílios, aut agros, propter nomen meum, céntuplum accípiet, et vitam ætérnam possidebit.


In quel tempo Pietro disse a Gesù: «Ecco noi abbiamo lasciato ogni cosa e ti abbiamo seguito; che cosa adunque avremo noi?». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: Voi che mi avete seguito, nella rigenerazione, quando il Figlio dell'uomo sederà sul trono della sua gloria, sederete anche voi sopra dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele. E chiunque avrà lasciato casa, fratelli o sorelle, o padre o madre, o moglie o figli, o campi per amore del nome mio, riceverà il centuplo e possederà la vita eterna».


OFFERTORIUM

Gen 32, 9

Revertere in terram tuam, et in locum nativitatis tuæ, et benefaciam tibi.


Ritorna al tuo paese, nella tua patria e io ti farò del bene


SECRETA

Propitius esto, Domine, supplicationibus nostris, et, intercessione beati Alexii Confessoris tui, omnium nostrum ad te corda converte; ut, a mundanis cupiditatibus expediti, te solum pura mente sectemur. Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.


Sii propizio, o Signore, alle nostre suppliche e, per l’intercessione del tuo beato Confessore Alessio, converti a Te i nostri cuori: onde sciolti dalle cupidità mondane, serviamo solo Te con mente pura. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.


COMMUNIO

Job 19, 15 et Ps 26, 10

Inquilini domus meæ et ancillæ meæ sicut alienum habuerunt me, et quasi peregrinus fui in oculis; Dominus autem assumpsit me.


Da estraneo mi trattarono quelli della mia casa e le mie ancelle, un forestiero fui ai loro occhi, ma il Signore mi ha raccolto.


POSTCOMMUNIO

Orémus.

Supsimus, Domine, sacri dona mysterii humiliter deprecantes: ut beatum Alexium Confessore tuum, quem admirabilem in mundi contemptu praedicamus in terris, intercessorem habere mereamur in coelis. Per Dominum nostrum Jesum Christum, Filium tuum: qui tecum vivit et regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per omnia saecula saeculorum. Amen.


Preghiamo.

Abbiamo ricevuto, o Signore, i doni del sacro mistero e ti preghiamo di meritare che il tuo beato Confessore Alessio, che in terra proclamiamo ammirabile dispregiatore del mondo, ci sia in cielo intercessore. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, in unità con lo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.



Nessun commento:

Posta un commento

Supplica a Nostra Signora di Loreto

"È provato da testimoni degni di fede che la Santa Vergine, dopo aver trasportato per l’onnipotenza divina, la sua immagine e la prop...